Concerto finale Solisti, Coro e Orchestra ISSM F. Vittadini 2017
Concerto finale Solisti, Coro e Orchestra ISSM F. Vittadini 2017
Concerto finale Solisti, Coro e Orchestra ISSM F. Vittadini 2017

Studenti stranieri

 

IMMATRICOLAZIONE STUDENTI STRANIERI

CITTADINI NON COMUNITARI RESIDENTI ALL’ESTERO

I cittadini non comunitari che non risiedono già in Italia, devono presentare una domanda di preiscrizione presso la Rappresentanza Diplomatica italiana del Paese in cui è stato conseguito il titolo di studio, seguendo le indicazioni e le scadenze stabilite dal Ministero (http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/).

Per questi studenti viene stabilito annualmente un numero di posti riservati (contingente).

 

Dopo aver presentato i documenti alla Rappresentanza Diplomatica italiana, quest’ultima dopo le opportune verifiche, restituirà ai candidati:

• la domanda di preiscrizione con autentica della fotografia e della firma

• la documentazione relativa agli studi svolti tradotta e legalizzata

• la Dichiarazione di valore dei titoli conseguiti. 

Le Autorità diplomatiche inoltrano alle Università scelte dagli studenti (solitamente nel mese di luglio), tramite posta elettronica certificata, l’elenco dei candidati suddivisi per corsi di laurea e di laurea magistrale.  Gli Atenei, dopo un primo controllo amministrativo delle richieste, comunicheranno alle Rappresentanze l’ammissione “con riserva” alle prove dei singoli candidati e indicheranno la sede, la data, l’orario e le modalità di svolgimento delle prove di ammissione e della prova di lingua italiana.

 

Per l’ammissione ai corsi di diploma accademico di primo o secondo livello lo studente dovrà sostenere la prova di conoscenza della lingua italiana 

In base alla normativa contenuta nella circolare ministeriale (http://www.studiare-initalia.it/studentistranieri/1-1.html#uno5 – punto I 10), non si deve sostenere tale prova di conoscenza della lingua italiana – e in alcuni casi non si è sottoposti al limite del contingente – se si possiedono determinati titoli di studio o certificazioni in competenza di lingua italiana 

Lo studente che deve sostenere la prova di lingua italiana e non la supera non ci si può immatricolare e deve lasciare l’Italia prima della scadenza del visto.

Dopo aver superato le prove richieste lo studente dovrà consegnare in Segreteria la documentazione rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica e la ricevuta dimostrante la presentazione della richiesta di permesso di soggiorno. 

Per concludere l’immatricolazione è necessario consegnare una copia del permesso di soggiorno in Segreteria Studenti appena rilasciato. Ogni anno è obbligatorio portare in Segreteria una copia del rinnovo del permesso di soggiorno.

 

 

CITTADINI COMUNITARI, CITTADINI NON COMUNITARI REGOLARMENTE SOGGIORNANTI E CITTADINI ITALIANI CON TITOLO CONSEGUITO ALL’ESTERO

 

Rientrano in queste categorie:

i cittadini di Paesi che appartengono all’Unione Europea   gli equiparati ai comunitari (i cittadini di Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Svizzera e Repubblica di San Marino)   i cittadini non comunitari già in Italia con permesso di soggiorno ottenuto per lavoro (autonomo o subordinato), motivi familiari, asilo politico e motivi religiosi, i cittadini italiani che hanno un titolo di studio rilasciati da autorità estere

 

I cittadini comunitari (e gli equiparati), i cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia e gli italiani in possesso di un titolo di studio straniero, NON DEVONO effettuare la “preiscrizione” all’Università tramite la Rappresentanza diplomatico-consolare italiana, NON DEVONO sostenere la prova di conoscenza della lingua italiana.

 

 I titoli di studio conseguiti all’estero, vanno corredati di traduzione in lingua italiana, di legalizzazione e di “dichiarazione di valore in loco” a cura della Rappresentanza diplomatica italiana competente per territorio.

 

Per la traduzione della documentazione se lo studente è all’estero, potrà ricorrere a traduttori locali ma dovrà chiedere alla Rappresentanza italiana la conformità di tale traduzione. Se l’interessato è in Italia può rivolgersi ai Tribunali che dispongono di traduttori ufficiali.

 

Le Dichiarazioni di valore devono essere richieste alle Ambasciate o ai Consolati italiani nello Stato nel quale si è conseguito il titolo di studio. 

 

 

CHIARIMENTI E INFORMAZIONI COMPLETE SU

 www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/

 

 

Documenti disponibili:
Immatricolazione studenti stranieri
(formato PDF, dimensione 235120 byte)
programmi esami di ammissione biennio
(formato PDF, dimensione 176581 byte)

 

Sistema prenotazione aule
Vittadini LAB
Ente per il diritto allo studio universitario
Iscriviti alla nostra newsletter
Sostieni il Conservatorio con il 5x1000
Amministrazione trasparente
Carta del Docente
18app

Comune di Pavia Vivi Pavia
Erasmus
Sapere Pavia